Lo scorso novembre è mancato a 65 anni Gene Nocon, uno dei migliori “printer” fotografici della sua generazione. Ha lavorato con Terry O’Neill, Cecil Beaton e Terence Donovan, Linda McCartney, Norman Parkinson…Gene Nocon ha iniziato la sua carriera nel campo della fotografia nei primi anni 1970, al suo arrivo in Europa.

Nel 1980, ha ricevuto il riconoscimento come miglior stampatore Ilford dell’Anno. Grazie a questo premio ha presentato una mostra chiamata The Photographic Print per sottolineare ed evidenziare il ruolo e l’importanza del lavoro di stampa.
E ‘diventato poi un consulente fotografico per il principe Andrew e ha organizzato il servizio fotografico per il matrimonio reale con Sarah, la duchessa di York. Il suo ritratto del principe Andrew e di Sarah è stato poi utilizzato per il francobollo commemorativo del Matrimonio Reale.

Quando il digitale ha iniziato a prendere piede, Nocon ha lamentato la perdita dello spirito di comunità che si crea in camera oscura stampando le proprie foto e condividendo le attività di laboratorio; il digitale porta a lavorare in isolamento e non c’è più la trasmissione delle conoscenze tecniche.

E mentre abbracciava Photoshop, ha continuato ad esercitare la sua missione per promuovere l’importanza del laboratorio fotografico. “I fotografi giovani sono attratti dall’idea di poter stampare le proprie fotografie“, ha scritto chiedendosi però quale fosse diventato il livello standard di queste stampe. “Il punto è che Photoshop, per i non iniziati, è come cercare di utilizzare una calcolatrice senza la fondamentale comprensione della matematica.

Nocon ha pubblicato diversi libri, tra i più rilevanti The F/Stop Method. Ha anche lavorato a fianco della Duchessa di York per il progetto One Day for Life. Un lavoro di un anno che ha avuto il suo culmine il giorno 13 agosto 1987 con migliaia di persone impegnate a scattare foto per catturare un momento della loro vita. I risultato è stato un libro fotografico di successo venduto per raccogliere fondi per la ricerca sul cancro.

E ‘stato anche onorato come membro della Royal Photographic Society per il suo contributo alla fotografia.
Con le sue mostre Personal Points of View e The Black and White Print ha ispirato anche molti fotografi riguardo la qualità e l’uso della luce.

Nocon nel 1990 ha lasciato la sua camera oscura di Covent Garden per ritornare negli Stati Uniti. E’ mancato il 20 novembre a San Diego, in California.


.

.

.

 Gene Nocon explains B/W ƒ/stop Printing

About the Author La Enry

A photographer always photographs herself; she is always expressing her soul. (Cathleen Naundorf) ... Un mago mi dà una sola possibilità: scrivere o disegnare? Non può chiedermi una cosa così... É un mago cattivo. Mi piace tutto, scrivere, disegnare, suonare il piano, mangiare tutto il cioccolato che si può senza morire... (Mad)

Rispondi / Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...