Alla fine del mese di maggio 2009 ho fatto sviluppare il mio primo rullino scattato con la Holga.
Pensavo peggio…
Lasciamo stare i soggetti e il poco impegno nel ritrarre qualcosa di artistico o poetico… Diciamo che avevo iniziato con degli scatti per capire cosa avrei ottenuto da questa fotocamera!
Avevo caricato il rullino B/N in dotazione nel kit di acquisto. Un rullino molto anonimo con l’involucro argentato.

Avevo scattato qua e là sul terrazzo di casa, in paese, in giardino e, delle 12 immagini che avevo ottenuto, quattro mi sono sembrate più simpatiche.

Nous e copertinaIl mio cane, Nous, ritratto in soggiorno mentre si mangia la sua copertina. Pensavo di ottenere una bella foto tutta nera perché non ho usato il flash (avevo dimenticato di inserire le pile che vanno messe prima del rullino!).
Casa mia è molto luminosa ma non pensavo che la foto riuscisse.

PiediI piedi di Daniele mentre legge beato sul terrazzo. E qui si vede uno dei difetti della Holga. 🙂 Il fotogramma successivo aveva una bella infiltrazione di luce, era bruciato per metà e anche il bordo di questo fotogramma è rovinato.

Altro esperimento che non pensavo riuscisse: il vigile di cartone. Passeggiando per Varallo Sesia avevo ritratto questo vigile finto. Per diversi anni sono stati molto in voga queste sagome e a dire il vero ci sono ancora oggi. Date le ristrettezze di bilancio, il Sindaco aveva completato l’organico della polizia municipale con alcuni vigili in cartone a grandezza naturale, come deterrente per la velocità eccessiva in centro paese.
Era una giornata un po’ cupa e piovosa e pensavo di ottenere una foto molto molto scura… invece…

Stesso discorso per la casa con i panni stesi. Foto scattata poco più in là del vigile finto, stesse condizioni, stesso cielo plumbeo.

About the Author La Enry

A photographer always photographs herself; she is always expressing her soul. (Cathleen Naundorf) ... Un mago mi dà una sola possibilità: scrivere o disegnare? Non può chiedermi una cosa così... É un mago cattivo. Mi piace tutto, scrivere, disegnare, suonare il piano, mangiare tutto il cioccolato che si può senza morire... (Mad)

2 commenti

Rispondi / Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...